2 agosto 2008

meditazione a fuili accanto ad una quercia

ai piedi di un antico albero mi sono fermata
e, serrando lievemente gli occhi
con la vita nuova mi sono ritrovata
ho percepito il mio corpo lieve
nel tempo in cui richiamavo alla mente la quiete
l'essenza della saggezza
che non si mostrava se non per concedermi pace
se non per raggiungere l'alito del mare
il volo di un uccello
il ramo spezzato di quell'albero
che tanto ha dato e ci insegna a dare.
Con le mani giunte
ho sentito l'energia della speranza,
la necessità del perdono
la forza di cominciare nuovamente
per comprendere e accogliere gli altri
per ciò che sono realmente
e non solo nel modo in cui noi li desideriamo
(graziella 3 ottobre 2004)

6 commenti:

Paola ha detto...

Sono versi meravigliosi, ciao cara e ciao Imma, buone vacanze, a presto

adamus ha detto...

Bellissima Poesia, il Vostro grande Cuore emerge sempre, nei Vostri scritti! buona serata

Deby ha detto...

Ciao
Grazie per la vostra visita e per i complimenti !!
I vostri sassi sono strepitosi!!!
Tornerò presto da voi!!!

annette ha detto...

Ciao ragazze,
ho aggiunto il vostro blog ai miei links, spero che vada bene.
Buona domenica

solopoesie ha detto...

GRAZIELLA E IMMA!!
Passa un bel ferragosto :
con giornate allegre,serate serene
e notti di sogni belli
ciaooooo :-))))) LINA

adamus ha detto...

Ciao Carissime, buon weekend!