21 ottobre 2008

ti vogliamo bene mamma


   3 agosto , tredicesimo  anniversario della scomparsa della nostra amatissima mamma , ripropongo questa  dedica

Ho sognato di te stanotte, madre
eri triste, non so perché
e mentre cercavo di abbracciarti
mi sono risvegliata
e si è rinnovato il ricordo ancora troppo giovane
di te, sempre affaccendata, sempre agitata
intanto che riassetti casa e la sera
stanca ti assopisci sul divano
mentre noi silenziose, cerchiamo di rincasare
senza fare alcun baccano, ma invano
senti ogni movimento,
e il tuo sguardo ci avvolge come le ali di
un grosso gabbiano, per tenerci ancora ,
sebbene già adulte , per mano
e mi manca ancora
la tua presenza taciturna
negli anni della tua solitudine
quando ti bastava stare in compagnia
e rammentare a volte, della tua giovinezza
mamma

non averti che grande tristezza
graziella 2008

8 commenti:

Paola ha detto...

Cara Graziella, queste tue parole mi hanno penetrato il cuore: ho perduto mia madre tre anni fa e la tristezza non passa, nè mai passerà....se penso che sono trent'anni che mio padre ci ha lasciato e il dolore, invece di assopirsi, è più grande, mi aspetto altrettanto per lei..è triste perderle, queste nostre mamme, sempre pronte a starci vicine, a voler costantemente considerarci bambine a volerci proteggere...e ancora lo fanno, anche di lassù, ne sono certa.
Un abbraccio a te e a Imma

Paola ha detto...

Sul mio post del 22.10 c'è da ritirare qualcosa per voi. Bacioni

Grazia e Imma Sotgiu ha detto...

grazie cara Paola è difficile esprimere il sentimento che si prova per la perdita dei genitori, è un dolore fisico che può comprendere solo chi lo ha vissuto, non per presunzione ma solo per il fatto che non è immaginabile la mancanza che si prova,i miei genitori non ci sono più entrambi, mio padre l'abbiamo perso improvvisamente 19 anni fa , era giovane e per noi è stato il primo grande dolore che ancora oggi, nonostante sia affievolito si presenta costante e la perdita pochi anni fa di mia madre è stata una ulteriore ferita che si rinnova ogni giorno, nei ricordi dei piccoli gesti , delle frasi, nelle nostre somiglianti movenze e ancora nei sogni che la fanno sembrare ancora viva
graziella

Grazia e Imma Sotgiu ha detto...

grazie per il premio cara Paola
Imma lo ritirerà di sicuro stamattina , io sono un po pasticciona

fatagatta ha detto...

Ciao Imma e Grazia,
grazie della vostra visita fa sempre piacere conoscere nuove creative...
Molto belli i sassi dipinti, soprattutto il ritratto del vostro gatto...(adoro i gatti)...
ciao e a presto
Elena

Manuela ha detto...

Ma che belle parole, non voglio essere ripetitiva di quanto leggo negli altri commenti, ma davvero mi avete toccato il cuore, mia mamma è scomparsa 6 anni fa ed il mio papà solo pochi mesi fa, domani compirebbe 65 anni ... ogni giorno che passa la malinconia aumenta, sarà colpa dell'autunno, saranno tante cose insieme, è per questo che forse ho creato anche il mio blog, sto conoscendo tante persone nuove e tanti punti di vista diversi, talvolta nonostante si lavori, ci sia una bella famiglia ed una bambina meravigliosa si cerca qualcosa in più, quindi grazie anche a voi per condividere con tutte noi le vostre emozioni più private.
Manuela

Ely ha detto...

bellissimo questo post.... traspare tutto l'amore per una mamma che fisicamente non c'è più ma che riempie ogni giorno il cuore...
un abbraccio Ely

Paola ha detto...

Carissime , l'amore che ci lega ai genitori è immenso e voi lo esprimete con parole dolcissime che commuovono . Anche io ho perso mio padre trnt'anni fa e lo piango ancora ; anche per noi è stato il primo lutto , un dolore devastante ...ed è successo a Brindisi , lontano , mentre i miei stavano andando in Grecia .Mia madre se ne è andata l'anno scorso il 23 nov. ed ha lasciato un vuoto che non riusciamo a colmare .
Un abbraccio
Paola