16 dicembre 2008

Il bosco





mentre cammino nell’umido e ombroso bosco
sopraffatta dagli aromi degli innumerevoli alberi
un raggio di sole giunge timido e dubbioso
e scopro quante cose della mia terra non conosco
quanto meraviglioso e rabbioso d’inverno è il mare
così la campagna fresca colorata e morbida mi appare
con i suoi tesori celati giustamente
agli occhi di chi vuole spogliarla di tutto
rivelandosi spesso predatore e invadente

graziella 14.12.2008

5 commenti:

Graziella e Imma Sotgiu ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paola ha detto...

Quanto sarebbe meglio, se nel mondo esistessero molte più persone che guardano alla natura con gli occhi tuoi.
Ciao Graziella, un abbraccio a te e, naturalmente anche a Imma

stella ha detto...

Un abbraccio ragazze.

Arianna ha detto...

Bella questa poesia...e le foto, specie quella col micio e la fonte sacra! Senz'altro migliori delle mie, ciao e buon fine settimana da Arianna!

PuntoCroce ha detto...

Immagini stupende, hai catturato e immortalato degli scorci della natura fantastici, complimenti!!!

Auguro a te e a tutta la tua famiglia i miei più sinceri auguri per un Felice Natale...
a presto
Maria Rosa